HomeGuidaAnalisi fondamentale: la guida completa per il trading

Analisi fondamentale: la guida completa per il trading

A cosa serve l’analisi fondamentale? Spesso, quando si parla di trading online, si parla anche di analisi dei grafici e di utilizzare strumenti come gli indicatori e gli oscillatori di trading.

Tutto giusto, perché questi strumenti ti danno la visione quantitativa del prezzo di un asset. Si parte dai dati del passato per cercare di capire quali movimenti eseguirà in futuro. Per l’idea della ripetitività degli eventi a parità di condizioni (anche se ormai è assodato che anche la psicologia abbia la sua influenza e che i trader non sono freddi calcolatori. Quindi niente può essere dato per scontato).

Tuttavia, per avere una visione d’insieme più ampia sulle previsioni dei prezzi di un asset, occorre dare molto peso anche ai fattori qualitativi. Cioè a quei fattori che apparentemente potrebbero non dare l’impressione di avere a che fare coi mercati finanziari, ma che in realtà pesano, eccome, sui prezzi degli asset.

Ogni asset ha i suoi fattori d’influenza diversi, in base alla propria natura. Quindi, vanno valutati di volta in volta.

Di seguito ti aiuteremo a capirne di più sull’analisi fondamentale, perché viene ritenuta importante e come eseguirla al meglio.

Una delle scelte migliori per fare trading online è quella di utilizzare la piattaforma di eToro. Si tratta di un broker regolamentato che offre vari servizi ai suoi iscritti come il copy trading che permette di copiare dai migliori traders in modo da partire subito.

Per saperne di più sul broker eToro cliccate qui per visitare il sito ufficiale

Analisi fondamentale: cos’è

Cos’è l’analisi fondamentale? Si tratta di una tipologia di analisi dei mercati finanziari qualitativa. Che si distingue da quella puramente quantitativa che scaturisce dall’analisi tecnica. La quale prende, come detto nell’incipit, in considerazione i fattori numerici di un asset.

Analisi fondamentale

Quindi, l’andamento del suo prezzo nel tempo, come si stanno comportando i trader, quali sono le oscillazioni e i discostamenti da un livello di supporto e di resistenza, ecc.

Per farlo l’analisi tecnica si serve dei grafici a candela, chiamati così poiché il movimento dei prezzi forma delle evidenze grafiche simili alle candele. Oltre agli oscillatori e agli indicatori di trading, formule numeriche elaborate nel corso del ‘900, che si consiglia di utilizzare di concerto per avere una visione quantitativa più completa.

Diversamente, l’analisi fondamentale prende in considerazione tutti quegli elementi che possono influenzare il prezzo di un asset. E che cambiano a seconda della sua tipologia di volta in volta.

Ecco qualche esempio:

  • azioni: l’analisi fondamentale prende in considerazione di una società quotata in borsa il lancio di un nuovo prodotto, i dati di bilancio, acquisizioni o cessioni societarie, nuove assunzioni o i licenziamenti, ecc.
  • valute Forex: qui i fattori influenti sono collegati agli Stati che emettono le valute. Quindi il Pil, i dati manifatturieri, l’occupazione o la disoccupazione, la stabilità del governo in carica, la bilancia commerciale import/export, debito pubblico, tassi d’interesse imposti dalle banche, ecc.
  • materie prime: le condizioni climatiche, i cambiamenti delle abitudini dei consumatori finali, le scoperte tecnologiche, i rapporti diplomatici tra gli stati, ecc.
  • criptovalute: l’aggiunta o la rimozione da parte di un noto Exchange, la vendita di grandi quantitativi da parte di singoli proprietari, pesanti attacchi hacker, nuove leggi restrittive o permissive, ecc.

Analisi macroeconomica e correlazioni di mercato

L’analisi macroeconomica è un tipo di analisi che prende in considerazione quei fattori “macro” dell’economia, quindi gioca sui grandi numeri soprattutto di livello mondiale, sovranazionale o dei singoli stati.

Sono fattori che i migliori broker permettono di monitorare soprattutto attraverso due strumenti:

  1. calendario economico: è un vero e proprio calendario, dove in ogni giorno troverai un evento economico rivelante che può incidere in positivo o in negativo sul prezzo di un asset di tuo interesse
  2. news: un broker che si rispetti deve consentirti di restare costantemente aggiornato su quanto sta accadendo H24, in stile breaking news che vedi per esempio nei sottopancia di canali come SkyTg24, Tgcom24 o Rainews24. Che fanno apparire le ultime news costantemente aggiornate. Tienile sott’occhio per poter fare le tue valutazioni

Tuttavia, è buona norma anche leggere i principali quotidiani economici (su tutti, ovviamente, IlSole24Ore) o generalisti ma che curano anche approfondite pagine sui mercati finanziari (Corriere della sera, LaRepubblica, LaStampa, ecc.)

Analisi fondamentale: uno strumento di trading

L’analisi fondamentale è un prezioso strumento di trading che non va per niente sottovalutato. Perché se è vero che l’analisi tecnica ti consente di tentare di predire il futuro partendo dai dati numerici del passato, l’analisi fondamentale ti consente di provarci in relazione alle notizie di prossima uscita che potrebbero influenzare in positivo o in negativo il prezzo di un asset.

Tuttavia, le due tipologie di analisi vanno utilizzate di concerto, senza far prevaricare l’una sull’altra.

Migliori piattaforme per fare trading

I broker che ti indichiamo di seguito, offrono dei servizi molto interessanti per aiutarti con la tua analisi fondamentale. Ecco i principali.

eToro

Il broker eToro ti offre una dashboard personale molto intuitiva, dove hai tutto a portata di mano con estrema facilità.

Di ogni asset, per esempio, puoi valutare una breve descrizione, l’andamento sui grafici, come ne parlano gli altri trader alla voce Feed. Inoltre, in alto a destra ti apparirà una notifica con diversi aggiornamenti.

Potrai anche salvare gli asset nei Preferiti così da monitorarli di volta in volta.

Il broker eToro ti permette anche di copiare cosa fanno i trader più bravi su questo o quell’asset, scegliendoli in base a determinati parametri. Il servizio si chiama Copy Trader, ed è noto come copy trading.

Per iniziare a fare trading con eToro clicca qui.

78% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Plus500

Il broker Plus500 offre una piattaforma estremamente user friendly, molto amata dai trader alle prime armi.

Plus500 ti consente di restare aggiornato sui principali eventi che possono influenzare i mercati finanziari. Così da svolgere la tua analisi fondamentale. Puoi anche decidere di attivare una notifica mail sul tuo asset preferito, cosicché il broker ti avviserà quando esso sta iniziando un trend molto interessante.

Molto apprezzati sono anche i grafici molto chiari, che ti aiuteranno nell’analisi tecnica da affiancare a quella fondamentale.

Per iniziare a fare trading CFD con Plus500 clicca qui.

77% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

OBRinvest

Il broker OBRinvest offre invece i segnali di trading di Trading Central. Così potrai essere avvisato quando e come vale la pena di investire su questo o quell’asset.

I segnali di trading sono dei suggerimenti molto utili e OBRinvest ti offre quelli di una delle massime società in questo settore.

Inoltre, OBRinvest ti consente di formarti sull’analisi fondamentale facendoti scaricare degli eBook gratuitamente o proponendo dei webinar sempre gratuiti.

Per iniziare a fare trading con OBRinvest clicca qui.

78,15% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Analisi fondamentale: le domande frequenti

Cerchiamo ora di rispondere alle domande comuni sull’analisi fondamentale:

Cos’è l’analisi fondamentale?

Si tratta di una analisi dei mercati finanziari di tipo qualitativa, poiché non si sofferma sui dati numerici come fa l’analisi tecnica, ma analizza i fattori che possono di stesso influenzare il prezzo degli asset.

Tali fattori sono tanti e cambiano in base alla tipologia degli asset.

A cosa serve l’analisi fondamentale?

L’analisi fondamentale ti aiuta a cercare di prevedere quale sarà l’andamento di un asset in base alle notizie o agli eventi che stanno per uscire o accadere. Va comunque usata di concerto con l’analisi tecnica e non in contrapposizione.

Come si svolge l’analisi fondamentale?

Dovrai monitorare tutte quelle notizie che possono tornarti utili al tuo scopo. I broker sulla loro piattaforma offrono già strumenti per farlo senza dover passare da un sito all’altro. Come le breaking news o il calendario economico.

Indicatori per analisi fondamentale

Ecco alcuni dei principali indicatori per l’analisi fondamentale, prima solo accennati.

Inflazione e PIL

PIL è l’acronimo di prodotto interno lordo, il quale misura il valore aggregato, a prezzi di mercato, di tutti i beni e i servizi finali (quindi escludendo gli intermedi) prodotti entro i confini di un Paese (quindi anche da parte di operatori esteri), in un dato periodo temporale (solitamente entro l’anno solare).

Il termine lordo indica che il valore della produzione è al lordo del processo di deprezzamento.

Per inflazione si indica l’aumento prolungato del livello medio generale dei prezzi di beni e servizi in un determinato periodo di tempo. Il quale comporta, di contro, la riduzione del potere di acquisto della valuta locale.

Questi due fattori sono indicatori molto importanti del benessere di uno Stato, della sua capacità di produrre ricchezza e far girare l’economia.

Lavoro: i dati sull’occupazione

Il numero di occupati di uno Stato è un altro indicatore di benessere dello stesso. Poiché indica la forza lavoro che esso è in grado di assorbire e si misura mediante la percentuale di persone effettivamente occupate sul totale di quelle in età lavorativa.

Gli inoccupati sono invece coloro che non hanno mai lavorato (o meglio, non lo hanno mai fatto con un contratto legale e per un minimo di ore e stipendio tale da fargli superare la soglia). Mentre i disoccupati sono coloro che il lavoro lo hanno perso. Spesso queste due tipologie vengono confuse tra loro.

Debito pubblico

Il debito pubblico è un concetto che stiamo sentendo spesso da quando siamo entrati nell’Unione europea. Dato che è uno dei parametri fondamentali che viene preso in considerazione per poterne fare parte.

Si tratta del debito di uno Stato nei confronti di altri soggetti economici nazionali o esteri – che possono essere individui, imprese, banche o Stati esteri – i quali hanno sottoscritto un credito allo Stato acqustando obbligazioni o titoli di stato (in Italia BOT, BTP, CCT, CTZ e altri) emessi al fine di coprire il suo fabbisogno di cassa.

Include pure il deficit pubblico esposto nel bilancio dello Stato, sommato ai relativi interessi.

Conclusioni su Analisi fondamentale

L’analisi fondamentale è una analisi qualitativa dei mercati finanziari, che prende in considerazione quei fattori che possono in modo immediato o nel tempo, influenzare il prezzo di un asset. Si contraddistingue dall’analisi tecnica perché quest’ultima prende in considerazione i dati numerici.

Analisi fondamentale Infografica

L’analisi fondamentale può essere svolta sfruttando strumenti messi a disposizione dai broker come calendario economico o le breaking news. Ma anche leggendo giornali economici o che offrono approfondimenti economici. O seguendo notiziari televisivi sull’argomento. Ed ancora video di analisti su Youtube (o altri canali).

Analisi fondamentale ed analisi tecnica vanno usate insieme e non si escludono.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Consigliati

DA LEGGERE

3 Piattaforme di trading online migliori del 2022

0
Quali sono le migliori piattaforme di trading online? Come distinguere le piattaforme di trading online truffa? Quali caratteristiche devono avere le migliori piattaforme di...