HomeGuidaApp di trading: guida e classifica sulle migliori

App di trading: guida e classifica sulle migliori [2021]

Cosa sono le app di trading? Quali sono le migliori app di trading?

Una piattaforma di trading che si rispetti deve anche offrire una adeguata applicazione per consentire al trader iscritto di posizionarsi sul mercato finanziario anche quando non è davanti ad un Pc desk o un notebook.

Oltre che controllare le posizioni di trading già aperte ed eventualmente intervenire se qualcosa non sta procedendo come sperava.

Generalmente le app di trading traspongono su piccolo schermo la versione web-based. Ma spesso possono anche offrire servizi aggiuntivi.

Dunque, vediamo cosa sono le app di trading, come funzionano, le migliori app di trading e così via.

Una delle scelte migliori per fare trading online è quella di utilizzare la piattaforma di eToro. Si tratta di un broker regolamentato che offre vari servizi ai suoi iscritti come il copy trading che permette di copiare dai migliori traders in modo da partire subito.

Per saperne di più sul broker eToro cliccate qui per visitare il sito ufficiale

App di trading: definizione

Cosa sono le app di trading? Si tratta di applicazioni per device mobili (smartphone o tablet) che consentono all’investitore, chiamato in gergo trader, di aprire un trade ovunque si trovi. Senza doversi collegare ad un pc, anche il notebook.

Quali caratteristiche devono avere le migliori app di trading?

Le app di trading devono essere sicure, funzionali, user-friendly, ricche di servizi. Per consentire totalmente al trader di fare trading nel migliore dei modi.

Più avanti approfondiremo questo aspetto, nel prossimo paragrafo già ti suggeriamo le migliori app di trading.

App di trading migliori

Quali sono le migliori app di trading? Ecco una selezione pensata per voi, al fine di rendervi la scelta più agevole.

App di trading eToro

Non possiamo non iniziare questo elenco col broker eToro. Il quale vanta ben 3 licenze per operare: quella della cipriota CySEC, quella dell’australiana ASIC e quella della britannica FCA.

Grazie alla app eToro puoi investire su oltre mille asset, appartenenti alle categorie principali. Oltre ad un portafoglio ideato dal broker stesso, frutto dell’abbinamento tra tecnologia da un lato (algoritmi automatici) e tecnici in carne ed ossa: il CopyPortfolios™.

L’app di trading eToro è disponibile su iOS e su Android.

Per iniziare a fare trading con l’applicazione di eToro clicca qui.
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

App di trading OBRinvest

OBRinvest è un altro broker con regolare licenza, altrimenti non lo avremo annoverato. La licenza posseduta da OBRinvest è la CySEC.

La app OBRinvest traspone nel migliore dei modi quanto già offre nella sua versione web-based.

Quindi, anche nella sua versione app OBRinvest offre servizi per la formazione come:

  • ebook consultabili
  • glossario coi principali termini
  • conto demo da 100mila euro

Via app di OBRinvest puoi attivare anche i segnali di trading elaborati da trading central. Oltre a poter usufruire delle potenzialità dell’intelligenza artificiale offerta dal servizio Buzz.

Per iniziare a fare trading con l’applicazione di OBRinvest clicca qui.
78,15% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

App di trading Capital.com

Capital.com è un broker con doppia licenza: CySEC e FCA.

La app di Capital.com consente di registrarsi in breve tempo e di fare trading su oltre 2mila tra i principali asset.

Ricordiamo anche che il broker propone spread competitivi (tra l’altro, il broker è anche spread-only), gestione degli ordini ad alta velocità, bassi volumi minimi di trading e una leva finanziaria che arriva a 1:200 per i trader professionali (come noto, i trader retails sono sottoposti alle limitazioni imposte dall’ESMA).

Capital.com offre aggiornamenti in tempo reale e avvisi sui prezzi. Per la tua analisi tecnica, potrai disporre di oltre settanta indicatori. Con la possibilità anche di impostare take profit e stop loss così da mitigare le tue perdite o non ridurre i tuoi profitti.

Capital.com offre pure due tipi di app:

  • Quella basata sull’intelligenza artificiale
  • Investmate: una guida interattiva che offre brevi corsi interattivi, definizioni finanziarie e video fumetti per rendere la formazione meno pesante
Per iniziare a fare trading con l’applicazione di Capital.com clicca qui.
71.2% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

App di trading Plus500

Il broker Plus500 chiude in bellezza questo elenco. Innanzitutto, parliamo di un’altra piattaforma di trading online con regolari licenze per operare. Come quelle di Capital.com (FCA e CYSEC).

Ecco alcuni servizi offerti dalla app di Plus500:

  • Stop Limit / Stop Loss / Trailing Stop
  • Stop garantito
  • News sui mercati tramite notifiche push e via email
  • Alert sui movimenti di prezzo più interessanti per conseguire un profitto, sempre via mail

Plus500 non è da meno alle app precedenti riguardo gli asset disponibili, essendo oltre 2.500.

Offre migliaia di strumenti finanziari, quotazioni gratuite in tempo reale e assistenza online 24/7.

Ottima notizia anche dal conto demo, poiché consta di 40mila euro virtuali e si ricarica ogni volta scende sotto i 200 euro.

Per iniziare a fare trading con l’applicazione di Plus500 clicca qui.
72% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Migliori App per fare trading: come scegliere

Come scegliere le migliori app per fare trading? Ecco alcune caratteristiche principali che non dovrebbero mancare:

  • User-friendly: la app deve essere intuitiva, funzionale, scorrevole. Il trader deve trovare subito ciò che cerca e non deve perdere tempo nel cercarlo, poiché i mercati finanziari sono dinamici e non attendono.
  • Veloce: la app non deve impallarsi (o come si dice in gergo inchiodarsi) spesso e volentieri, per le ragioni di cui sopra. Deve essere scorrevole. Certo, la potenza del proprio device mobile utilizzato e quella della connessione internet incidono molto sulla fruizione.
  • Sicura: al app deve avere tutti i crismi riguardo la difesa contro gli attacchi hacker. Quindi, essere aggiornata con i nuovi protocolli anti-hacker, poiché mette a rischio i vostri soldi e i vostri dati sensibili.
  • Grafici chiari: il trader deve avere la possibilità di poter guardare in modo chiaro e semplice l’andamento degli asset nel tempo. Oltre ad analizzare l’andamento temporale del valore tramite indici ed oscillatori.
  • News aggiornate in tempo reale: la app deve aggiornare il trader sulle principali notizie che possono influenzare i mercati finanziari.

App di trading principianti: come partire

Quali sono le migliori app per principianti? Possiamo dire che le app prima presentate si prestano bene per chi è alle prime armi. Ricapitoliamo bene perché.

eToro

Per i principianti, eToro mette a disposizione un servizio unico nel suo genere: il copy trading. Ovvero la possibilità di copiare cosa fanno i migliori trader. E, al contempo, anche personalizzare il trading copiato quando si è acquisita maggiore sicurezza.

Oltre al copy trading, il trader principiante potrà anche leggere cosa fanno e pensano gli altri trader più esperti, seguendo le loro Feeds. Potrà quindi mettere Like ai loro post, condividerli, commentarli. Già, proprio come stesse usando un normale social.

Ancora, i trader principianti possono simulare il trading mediante un Conto demo da 100mila euro virtuali.

Capital.com

La app di Capital.com è già integrata con l’intelligenza artificiale. Quindi avrai incluso il supporto della tecnologia per correggere i tuoi errori.

Inoltre, per la formazione è prevista anche una seconda app: Investmate, già presentata in precedenza.

Capital.com offre anche tanta formazione tramite le sue FAQ e alcune sezioni disponibili anche senza registrarsi.

Non manca poi un conto demo da 100mila euro virtuali per fare pratica.

Plus500

Plus500 è un’altra app adatta per i principianti. Ci trovi infatti un conto demo inesauribile, visto che quando il credito sta per finire, si ripristina.

Ancora, il broker Plus500 ti offre continua assistenza in caso di problemi, con una Live chat disponibile in 32 lingue.

Anche qui puoi ottenere suggerimenti mediante un sistema di alert mail.

Migliori App per il trading automatico

Il trading automatico si chiama così giacché consente al trader di farsi aiutare da un sistema che analizza il mercato e prende posizioni per suo conto.

Rispetto a quanto millantano le truffe, però, non si tratta di una piattaforma che fa tutto per conto del trader. Rendendolo milionario in poco tempo grazie ad un sistema capace di prevedere il mercato con una capacità che sfiora il cento per cento.

Si tratta invece di un sistema dove è comunque sempre il trader a stabilire i parametri entro cui poi gli algoritmi automatici si muoveranno.

In realtà, la app di eToro, come anticipato prima, non sfrutta la tecnologia ma crede negli esseri umani. Infatti il trading automatico sarà basato sui Popular traders, appunto i trader più bravi iscritti alla piattaforma.

Potrai sceglierli in base ad alcuni parametri:

  • livello di rischio
  • percentuale di trades vincenti sul totale negli ultimi 6 mesi
  • paese di provenienza
  • breve biografia dove si fa cenno della strategia di trading prediletta
  • post pubblicati
  • asset preferiti
  • foto
  • nickname
  • ecc.

e una volta soddisfatti certi requisiti, potrai diventare a tua volta un Popular investors.

Le altre app si basano su MetaTrader 4. La quale, malgrado esista dal 2005, è ancora largamente preferita dai trader secondo un recente sondaggio.

Tra le varie funzioni, infatti, MT4 offre anche il trading automatico. Se si ha dimestichezza con il linguaggio di programmazione informatico MQL, è anche possibile personalizzare una propria piattaforma di trading bot. Altrimenti, è comunque possibile trovarle già pronte nel marketplace.

App di trading criptovalute

Tutte le app già più volte menzionate sono ottime anche per il trading di criptovalute. Tuttavia, se proprio dobbiamo sceglierne una, diciamo che la app eToro batte le altre.

Infatti, offre sia il trading CFD su circa 20 criptovalute, selezionate tra quelle più importanti per marketcap o quelle in ascesa. Sia una piattaforma Exchange, dove troverai oltre 120 risorse crittografiche.

eToro si presta bene anche come semplice wallet di criptovalute. In questo modo, anche se le comprerai altrove, potrai sfruttare eToro per gestirle in tutta sicurezza.

Prima abbiamo accennato ai CopyPortfolios di eToro. Orbene, c’è anche la versione per le criptovalute: i CryptoCopyPortfolios.

Se proprio appcriptovalute non ti aggrada, un’altra app per il trading di criptovalute che ti suggeriamo è Capital.com. Avrai a disposizione circa 240 combinazioni di trading, divise tra 12 pagine divise per 10 colonne.

Se la ricerca è troppo complicata, ti basterà digitare il nome della app nella apposita barra della ricerca.

App di trading demo

Quali sono le migliori app per il trading demo? Le seguenti:

  1. eToro app trading demo: 100mila euro virtuali, con un portafoglio molto chiaro con tutte le statistiche inerenti al trading demo effettuato e il denaro rimanente. L’ambiente di trading è identico a quello del Conto live.
  2. Plus500 app trading demo: potrai contare su un Conto demo con 40mila euro virtuali, che però si ricaricano quando il credito sta per esaurirsi. Più precisamente, quando scende sotto i 200 euro.
  3. OBRinvest app trading demo: il broker offre un conto demo con 100mila euro virtuali, così da abbinare la parte pratica a quella teorica costituita da webinar ed ebook

App di trading: le FAQ

Cosa sono le app di trading?

Si tratta di applicazioni che permettono di eseguire il trading online tramite smartphone e tablet. Le app di trading devono essere userfriendly, sicure, scorrevoli. Poiché il trader deve poter eseguire velocemente l’apertura e la chiusura delle posizioni, dato che ogni secondo è prezioso.

Molto importante è anche il fatto che abbia dei grafici chiari e completamente customizable.

Le app di trading sono sicure?

Dipende. Occorre scegliere sempre broker con regolari licenze, con piattaforme aggiornate contro gli attacchi hacker e che abbiano un sistema di privacy di alto livello.

Meglio scegliere sempre le app dei broker con regolari licenze per operare e non le app di trading che promettono cose assurde. Dato che quasi sicuramente sono truffe.

Quali sono le migliori app di trading?

Le migliori app di trading sono quelle offerte da eToro e Plus500.

App di Trading

Conclusioni

Le app di trading sono le applicazioni destinate ai device mobili (intendendo per essi smartphone, phablet o tablet) che consentono all’investitore, chiamato in gergo trader, di aprire un trade ovunque si trovi. Senza doversi collegare obbligatoriamente al suo personal computer per poterlo fare.

Le app di trading devono essere sicure, funzionali, user-friendly, ricche di servizi. Per consentire totalmente al trader di fare trading nel migliore dei modi.

Dato che molti truffatori vogliono approfittare del successo crescente del trading online, sono tante le app di trading truffa. Le riconosci dalle promesse assurde che fanno e dall’assenza di una licenza da parte della società che li gestisce.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Consigliati

DA LEGGERE

Trading finanziario: cos’è e come iniziare [2021]

0
Come fare trading finanziario? Speculare sui mercati finanziari si può, ma occorre capire di cosa si tratta per evitare errori che possono solo peggiorare...