HomeAzioniComprare azioni Zoom: come investire, quotazione ZM e previsioni 2022

Comprare azioni Zoom: come investire, quotazione ZM e previsioni 2022

Come comprare azioni Zoom? Zoom è uno di quegli esempi di società quotate in borsa che hanno visto il proprio titolo schizzare nel corso della Pandemia.

Giacché in molti, per lavoro, studio o per comunicare con i propri cari, hanno dovuto ricorrere a questa piattaforma complici le restrizioni sociali imposte dal Covid-19.

E così, Zoom ha visto allargare di molto la propria platea. Non sono mancati problemi legati alla privacy, immancabili quando si parla di rete.

Conosciamo meglio la società Zoom, i migliori broker per investire, se conviene, i principali concorrenti di Zoom.

Molti investitori stanno utilizzando le piattaforme di trading certificate per fare trading sulle azioni. Un esempio su tutti può essere il broker eToro. E' una piattaforma molto utilizzata che offre servizi molto interessanti, come il copy trading che permette di copiare le operazioni dei trader più esperti.

Per iniziare a fare trading di azioni con eToro cliccate qui.

78% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Zoom: chi è

Zoom (ufficialmente Zoom Video Communications) è una società di telecomunicazioni con sede a San Jose in California, che fornisce servizi di videotelefonia e chat online attraverso una piattaforma software peer-to-peer basata su cloud.

Viene usata per teleconferenze, lavorare in smart working, lezioni a distanza e per mantenere relazioni sociali a distanza.

Comprare azioni Zoom

Zoom è stata fondata nel 2011 da un ingegnere capo di Cisco Systems e dalla sua unità di business di collaborazione, WebEx.

Nel corso del 2011, la società ha instaurato rapporti collaborativi, lanciando poi il programma “Works with Zoom”, stabilendo collaborazioni con società come Logitech, Vaddio, e InFocus. Operanti nei settori hardware e software.

Verso la fine dell’anno, Zoom è riuscito a integrare il proprio software in InterviewStream, una società che consente ai datori di lavoro di compiere interviste a distanza.

Nel 2013 ha integrato Microsoft Active Directory, mentre l’anno seguente ha aggiunto la possibilità di partecipare alle riunioni componendo un numero di rete telefonica.

A febbraio 2015 gli utenti che utilizzavano la piattaforma erano 40 milioni di persone, con 65.000 organizzazioni iscritte.

Nello stesso mese, ha ricevuto $ 30 milioni in finanziamenti della serie C da parte di diverse società, tra le quali Emergence Capital, Horizons Ventures (Li Ka-shing), Qualcomm Ventures, Jerry Yang e Dr. Patrick Soon-Shiong.

Nello stesso anno, il 15 settembre, Zoom ha stretto una partnership con Salesforce per integrare le videoconferenze nella piattaforma CRM.

Nel gennaio 2017, Zoom è entrato ufficialmente nel club unicorno (vale a dire le società che raggiungono $ 1 miliardo di valutazione) e aveva attirato $ 100 milioni in finanziamenti di serie D da Sequoia Capital con una valutazione di miliardi di dollari.

Nel corso dell’anno, ha lanciato il primo prodotto di telemedicina a distanza, che consente ai medici di visitare i loro pazienti attraverso le videochiamate: Zoom for Telehealth, si integra con altre applicazioni sanitarie all’interno delle infrastrutture ospedaliere e fornisce una “sala d’attesa virtuale” per i pazienti.

Sempre nel 2017, Zoom ha annunciato una partnership con Polycom, che ha dato vita ad un servizio chiamato Zoom Connector per Polycom. Che abilita riunioni multiple su schermo e dispositivi, condivisione di schermi HD e wireless e integrazione del calendario con Outlook, Google Calendar e iCal.

A settembre 2017, Zoom ha integrato la realtà aumentata di Facebook, con Slack e Workplace sempre di Facebook. Nonché la progettazione di uno strumento in grado di convertire un discorso parlato in un testo scritto, con l’ausilio dell’intelligenza artificiale.

A marzo 2019, Zoom ha presentato la richiesta per essere quotata nel NASDAQ, arrivata il 18 aprile 2019, con un incremento superiore al 72% rispetto all’offerta pubblica iniziale, pari a $ 36 per azione. La società era valutata a poco meno di $ 16 miliardi alla fine della sua IPO.

Tra le ultime novità al momento della scrittura, a fine 2021 Zoom ha comprato alcune parti chiave di Liminal, una startup che ha prodotto due add-on proprio per la piattaforma di videoconferenza stessa. Saranno così aggiunti due add-on stessi

  1. ZoomOSC: implementazione del protocollo OSC (Open Sound Control) nella piattaforma di videoconferenze. Grazie a esso è possibile integrare Zoom con altri software di terze parti, controller hardware e server multimediali
  2. ZoomISO: consente di esportare il feed video di ogni partecipante in una traccia separata, e fino a cinque in contemporanea a risoluzione HD. Questo è utile quando le conferenze si interfacciano con apparecchiature di produzione video di livello professionale.

👍 Dati societariSocietà di telecomunicazioni che fornisce servizi di videotelefonia e chat online attraverso una piattaforma software peer-to-peer basata su cloud.
⚡️ SettoreTechnology
🏢 SedeSan Jose in California
💻 QuotazioneBorsa di New York – Indice NASDAQ
👍 TickerZM
🥇Migliore piattaforma con conto demoeToro
🥇Miglior broker per azioniCapital.com

Piattaforme per investire in azioni Zoom

Prima di proseguire vi segnaliamo quelli che sono attualmente le migliori piattaforme per investire in azioni:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Copy trading su azioni
66% dei trader perde soldi
Commissioni basseISCRIVITI
Conto demo illimitatoIntelligenza artificiale ISCRIVITI
Conto demo gratuitoWebinar e gruppo WhatsappISCRIVITI
Social trading e AutochartistCFD su vari assetISCRIVITI
Servizio CFD su azioni e indici
72% dei trader perde soldi
Conto demo gratisISCRIVITI
CFD e commissioni convenientiPiattaforma regolataISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

si tratta di piattaforme regolate e registrate in Consob.

Zoom: dati societari

Vediamo i principali dati societari di Zoom.

Contatti

  • Indirizzo: 55 Almaden Boulevard 6th Floor, San Jose, 95113, California, United States
  • Telefono: 888 799 9666
  • Rete: www.zoom.us

Management

  • Santiago Subotovsky, età 43, dal 2014, ruolo: Independent Director
  • Sachin Deshpande, ruolo: Board Observer
  • Daniel Scheinman, età 58, dal 2013, ruolo: Lead Independent Director
  • Eric S. Yuan, età 51, dal 2011, ruolo: Founder, President, CEO & Chairman
  • Jonathan C. Chadwick, età 55, dal 2017, ruolo: Independent Director
  • Peter P. Gassner, età 57, dal 2015, ruolo: Independent Director
  • Carl M. Eschenbach, età 55 , dal 2016, ruolo: Independent Director
  • Kimberly L. Hammonds, età 55, dal 2018, ruolo: Independent Director
  • Janet Napolitano, età 64, dal 2020, ruolo: Independent Director
  • William R. McDermott, età 60, dal 2022, ruolo: Independent Director
  • Herbert Raymond McMaster, età 58, dal 2020, ruolo: Independent Director

Utili e ricavi

I ricavi per il secondo trimestre del 2021 dichiarati da Zoom hanno superato per la prima volta la soglia di 1 miliardo di dollari, con un utile che arriva a 317 milioni.

Nel corso del 2021, però, Zoom ha risentito in Borsa dell’assestamento dovuto ad un graduale ritorno alla normalità rispetto alla Pandemia.

L’analisi dei dati ha non a caso mostrato un rallentamento inesorabile della crescita, e infatti Zoom non ha revisionato al rialzo le stime operate per il resto del 2021.

Dove comprare azioni Zoom

Vediamo quali sono i migliori broker per comprare azioni Zoom.

eToro

Ecco le principali caratteristiche del broker eToro per investire sulle azioni Zoom:

• Deposito minimo: 50 euro

• Conto demo: 100mila euro virtuali

• Commissioni e spread: commissioni ridotte e spread-only

• Servizi: copy trading, social trading, eToroX, smart portfolios

• Licenze: CySEC, ASIC, FCA

Per aprire un conto demo su eToro vai qui.
78% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Capital.com

In alternativa, abbiamo Capital.com. Ecco cosa offre:

  • Deposito minimo: 20 euro
  • Conto demo: 10mila euro virtuali
  • Commissioni e spread: commissioni ridotte e spread-only
  • Servizi: intelligenza artificiale, grafici con oltre 70 indicatori ed oscillatori di trading, app Investmate, segnali di trading offerti da Refinitiv
  • Licenze: CySEC, ASIC, FCA
Per aprire un account su Capital.com vai qui.
79.17% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

FP Markets

Il broker FP Markets è un interessante broker che viene dall’Australia. Ecco cosa offre ai trader:

  • Deposito minimo: 100 euro
  • Conto demo: 100mila euro virtuali
  • Commissioni e spread: commissioni ridotte e spread-only
  • Servizi: Portale clienti, Server Virtuali Avanzati ( VPS), soluzioni per Expert advisors (EAs), scalping e auto-trading
Puoi aprire un conto demo su FP Markets cliccando qui.
71.2% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Zoom dividendi

In molti si chiedono se le azioni Zoom ZM pagano i dividendi. Infatti, non è raro che le società operanti nel settore tecnologico decidano di non distribuire gli utili tra i propri azionisti. Allo scopo di accelerare la crescita dell’azienda ed investire in ricerca e sviluppo di nuovi prodotti.

L’esempio più lampante sono le società appartenenti al gruppo FAANG, ossia: Facebook, Amazon, Apple, Netflix, Google. Le più importanti del settore Hi-tech del mondo.

Ache Zoom non sfugge a questa regola. Con i dividendi che sono stati pari a zero nel 2021. E, molto probabilmente, non pagherà dividendi per il futuro.

Zoom: modello di business

Zoom guadagna tramite canoni di abbonamento, vendita di hardware, pubblicità e investendo in altre startup.

L’azienda opera su un modello freemium, il che significa che i clienti possono utilizzare i prodotti Zoom gratuitamente. Se intendono accedere a funzionalità più avanzate, come la possibilità di ospitare fino a 500 partecipanti e la possibilità di registrare le chiamate, i clienti dovranno pagare una quota.

Tuttavia, Zoom ha anche iniziato a monetizzare gli utenti freemium attraverso l’introduzione di annunci.

Indipendentemente dai suoi metodi di monetizzazione, il vantaggio competitivo di Zoom continua a essere basato sulla sua capacità di offrire un’esperienza di prodotto impeccabile caratterizzata da tempi di caricamento rapidi, uscita audio e video di alta qualità, nonché facilità d’uso.

Vediamo i principali canali di guadagno per Zoom.

Abbonamenti

La stragrande maggioranza delle entrate generate da Zoom deriva dall‘addebito di varie tariffe di abbonamento in cambio dell’accesso alla sua suite di prodotti software.

Il prodotto di punta di Zoom è la sua piattaforma Meetings che consente a team e aziende di comunicare online tramite audio, video e testo.

Oltre al piano Basic gratuito, Zoom offre versioni a pagamento come Pro, Business ed Enterprise.

Allo stesso modo, monetizza anche i suoi altri prodotti software, come Zoom Rooms o Zoom Events & Webinar, tramite canoni di licenza software mensili o annuali.

Inoltre, Zoom offre piani e prodotti dedicati per una varietà di settori, tra cui l’istruzione e l’assistenza sanitaria.

Vendita di prodotti hardware

Oltre ai suoi prodotti software, Zoom offre anche vari articoli hardware che migliorano l’esperienza della sua suite software.

Più precisamente, Zoom offre dozzine di diversi telefoni, tablet, altoparlanti, lavagne bianche e altro ancora. Questi prodotti sono offerti in collaborazione con altri produttori di hardware come DTEN, Yealink, Neat. e altri.

I clienti pagano quindi una quota di abbonamento mensile per ogni dispositivo hardware di cui si procurano. Zoom condivide quindi le entrate con il produttore del dispositivo hardware che si occupa dell’installazione e del servizio di manutenzione.

Advertising

Un altro flusso di entrate, anche se molto ridotto, sono gli annunci che Zoom mostra dopo l’inizio di una riunione.

Introdotti originariamente nel novembre 2021, gli annunci vengono visualizzati solo per gli utenti Basic gratuiti che non pagano per il suo prodotto.

Di conseguenza, questo consente finalmente a Zoom di monetizzare anche gli utenti che non vogliono o non devono pagare per i suoi prodotti. Proprio come con qualsiasi altra forma di pubblicità online, è probabile che Zoom venga compensato in base alle impressioni.

Ciò significa che ogni volta che un utente vede un annuncio, Zoom genera una piccola quantità di entrate.

Investimenti in start up

Nel corso del 2021, Zoom ha investito in più di 20 startup del suo fondo Zoom Apps da 100 milioni di dollari. Zoom genera denaro dal fondo ogni volta che è in grado di vendere azioni delle società in cui investe a un prezzo maggiore di quello per cui sono state acquistate. Va notato che un tale evento di liquidazione è probabile che si verifichi solo dopo che sono trascorsi più anni.

Oltre a fare soldi da questi investimenti, l’obiettivo è quello di migliorare effettivamente l’ecosistema attorno al suo prodotto. Ciò consente a Zoom di acquisire una serie completamente nuova di clienti, che potrebbero originariamente provenire dalle startup che finanzia.

Tuttavia, Zoom attualmente non monetizza il suo mercato delle app, ma potrebbe farlo in futuro, ad esempio addebitando una commissione di quotazione o prelevando una percentuale di taglio da ogni vendita.

Grafico azioni Zoom in tempo reale

Qui sotto potete trovare le quotazioni ed il grafico del titolo Zoom in tempo reale:

Competitors di Zoom

Ecco i principali concorrenti di Zoom:

  • Meet (Google)
  • ON24
  • Viber
  • RingCentral
  • Avaya
  • 8×8
  • GoToMeeting
  • Webex (Cisco)
  • Fuze
  • Skype (Microsoft)
  • Blue Jeans Network
  • Vidyo
  • Facebook (Meta)
  • WhatsApp (Meta)

Occhio poi ad alcune importanti app di messaggistica che potrebbero aumentare le loro capacità di effettuare videoconferenze. Come Telegram o Snapchat.

Conviene investire su Zoom?

Le azioni Zoom non hanno una cronistoria particolarmente lunga su cui basarsi per previsioni future, essendo state lanciate in aprile 2019.

Il suo massimo storico è stato raggiunto in ottobre 2020, quando ha toccato quota 559 USD. Per effetto, come detto, della Pandemia Covid-19. Che ha spinto molti ad utilizzare i suoi servizi.

Di lì poi una continua discesa, perdendo anche il supporto dei 100 USD a marzo 2022. Riconoscendo un leggero rialzo ad aprile, tornando sopra quota 120 dollari. Praticamente la stessa quotazione di due anni prima, quando è iniziato il rialzo del titolo.

Dunque, probabilmente, siamo di fronte ad un assestamento del titolo, e bisogna vedere se ci saranno nuovi rialzi esponenziali come quelli del 2020. I quali potrebbero arrivare qualora Zoom lanciasse nuovi importanti novità o rilevasse qualche concorrente importante. Accaparrandosi altre fette di mercato.

Occhio, infine, ai problemi legati alla privacy. Troppo spesso patiti in passato da Zoom, che pure possono incidere sull’andamento del titolo.

Vigilare su cosa fa la società, sia con analisi tecnica che fondamentale, resta dunque molto importante per non lasciarsi facilmente lusingare dai rialzi del 2020 che potrebbero anche restare un lontano ricordo.

Zoom Video Communications, Inc.
ZM
$77.54
4.87%
Marketcap
23.08B
Volume
$4,703,024.00
Shares
250,975,008
Range
$75.73 - $78.45
52 Week Range
$71.69 - $291.31

Comprare azioni Zoom (ZM): le domande frequenti

Chi è Zoom?

E’ una società nata a San José in California, che offre servizi per consentire alle persone di effettuare videochiamate. Negli anni ha stretto varie partnership o acquisito altre società, oltre a beneficiare di alcuni round di investimenti.
Nel 2020 il suo utilizzo è esploso complice la Pandemia da Covid-19. Con conseguente esplosione del titolo in borsa.

Conviene comprare azioni Zoom (ZM)?

Dopo lo straordinario rally del 2020 il titolo ha poi subito una costante flessione dovuta all’assestamento della situazione comunicativa in generale.

Probabilmente, siamo di fronte ad un assestamento del titolo, e bisogna vedere se ci saranno nuovi rialzi esponenziali come quelli del 2020. I quali potrebbero arrivare qualora Zoom lanciasse nuovi importanti novità o rilevasse qualche concorrente importante. Accaparrandosi altre fette di mercato. Occhio, infine, ai problemi legati alla privacy. Troppo spesso patiti in passato da Zoom, che pure possono incidere sull’andamento del titolo.

Dove comprare le azioni Zoom (ZM)?

Puoi provare broker come eToro, Capital.com e FP Markets.

Azioni Zoom Riepilogo

Conclusioni

La Pandemia ha portato una limitazione della nostra vita sociale, che ha comportato l’utilizzo di forme di comunicazione prima sconosciute o occasionali per molte.

Tra le piattaforme più utilizzate dalle società per lo smart working, dalle scuole o dagli enti di formazione, troviamo Zoom. Nata nel 2011 e sempre più implementata negli anni.

Lanciata in Borsa nell’aprile 2019, il suo massimo storico è stato raggiunto in ottobre 2020, quando ha toccato quota 559 USD. Per effetto, come detto, della Pandemia Covid-19. Che ha spinto molti ad utilizzare i suoi servizi.

Di lì poi una continua discesa, perdendo anche il supporto dei 100 USD a marzo 2022. Riconoscendo un leggero rialzo ad aprile, tornando sopra quota 120 dollari. Praticamente la stessa quotazione di due anni prima, quando è iniziato il rialzo del titolo.

Probabilmente siamo dinanzi ad un assestamento. E dunque resta importante valutare cosa farà la società in termini di novità.

Se si vuole provare ad investire col trading CFD sulle azioni Zoom (ZM), valide alternative sono i broker che offrono i conti demo.

Chi vuole investire nel trading online deve necessariamente partire dalla pratica e da un buon conto demo. Vi lasciamo pertanto con con i collegamenti ufficiali alle migliori piattaforme con conto demo:

si tratta di broker regolamentati che offrono conto demo illimitato e gratuito per sempre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Consigliati

DA LEGGERE

3 Piattaforme di trading online migliori del 2022

0
Quali sono le migliori piattaforme di trading online? Come distinguere le piattaforme di trading online truffa? Quali caratteristiche devono avere le migliori piattaforme di...