Home Guida Trading online opinioni: a cosa fare attenzione prima di iniziare

Trading online opinioni: a cosa fare attenzione prima di iniziare

Quali sono le opinioni sul trading online? Conviene davvero fare trading online?

Sebbene molti credano erroneamente che sia un gioco e una facile possibilità di guadagnare, in realtà il trading online è una attività molto seria. Finanche pericolosa se non viene fatta nel modo giusto.

Infatti, troppi credono che guadagnare tramite il trading online sia un gioco da ragazzi. Che basta caricare un conto e premere un bottone e il sistema fa tutto da solo. In realtà non è proprio così.

Il trading online merita formazione continua, anche quando si è diventati trader di successo. Poiché i mercati finanziari ormai cambiano repentinamente e si influenzano a vicenda essendo strettamente interconnessi in un mondo globalizzato.

Basta considerare che trader con quasi mezzo secolo di esperienza come Warren Buffet, ancora incassano perdite e sbagliano previsioni. Figurarsi quando non si ha alcuna preparazione come ci fanno credere tante truffe in circolazione sul web.

In questo articolo vediamo quindi cos’è il trading online, per grandi linee come funziona e come sono le opinioni sul trading online. Se vale la pena davvero intraprendere questo percorso.

Una delle scelte migliori per fare trading online è quella di utilizzare la piattaforma di eToro. Si tratta di un broker regolamentato che offre vari servizi ai suoi iscritti come il copy trading che permette di copiare dai migliori traders in modo da partire subito. Per saperne di più sul broker eToro cliccate qui per visitare il sito ufficiale.

Trading online opinioni, cos’è davvero?

Cos’è il trading online? Partiamo dall’ABC, spiegando brevemente cosa sia il trading online.

Trading online opinioniIl trading online – chiamato anche con l’acronimo TOL – è nato negli anni ‘90, quando la connessione ad internet si è diffusa tra le masse consentendo un facile approdo anche sui mercati finanziari.

Così, chiunque ha gradualmente iniziato a poter accedere ai mercati finanziari senza più la necessità di un professionista in carne ed ossa che piazzasse le puntate per suo conto. Basandosi sulle proprie conoscenze.

L’intermediazione è tutta online, tramite piattaforme che prendono comunque sempre il nome di Broker.

Questi Broker offrono vari servizi, dietro il pagamento di commissioni e spread sul trade.

Negli anni, il trading online si è espanso ancora di più soprattutto con l’avvento dei device mobili. Che hanno reso l’accesso ai mercati finanziari ancora più facile, ovunque ci si trovi. Basta avere uno smartphone o un tablet, scaricare la app del Broker prescelto e il trading online è servito.

Purtroppo, proprio questa facilità di accesso al trading online ha generato la nascita di molte truffe. Da parte di chi promette dei guadagni molto facili e di farvi fare la vita del Briatore di turno.

Trading online come funzion

Come funziona il trading online? Una volta che abbiamo scelto un Broker al quale affidare i nostri capitali, i nostri dati sensibili e le nostre fortune, possiamo iniziare con il trading online vero e proprio.

Possiamo, ed è consigliabile, provare prima la piattaforma tramite un Conto demo. Fatto di denaro virtuale, che ci consente di esercitarci senza mettere a rischio i nostri soldi reali.

Il Conto demo può essere molto utile anche per i trader più esperti, magari per provare nuove strategie.

I Broker mettono a disposizione anche degli eBook da leggere, dei video on demand da visionare, dei webinar da seguire in diretta.

Solitamente, tale materiale formativo viene fornito gratuitamente dal Broker, poiché esso ha tutto l’interesse affinché noi diventiamo dei bravi trader e conseguiamo dei profitti. Poiché il Broker ci guadagnerà a sua volta tramite spread e commissioni.

Un trader che getta la spugna, oltre che una fonte di guadagno in meno, è anche una cattiva pubblicità per il Broker stesso.

Può essere molto utile, in sede di formazione, anche leggere dei libri. Almeno per un primo avvicinamento. Come manuali scritti da trader di successo o da esperti di trading.

Quando passeremo al trading vero e proprio, seguendo in grandi linee questi passaggi:

  • possiamo scegliere tra vari asset su quali vogliamo puntare, ricordando i fattori che li influenzano e valutando il loro andamento
  • caricare il conto con la quota minima prevista dal Broker (se siamo agli inizi, non conviene investire tanto), scegliendo, se prevede più account, quello base
  • stabilire quanto vogliamo investire sul trade (anche qui conviene un importo basso, dato che siamo agli inizi)
  • possiamo inserire dei livelli per coprirci le spalle, tramite take profit e stop loss (molto utili per non farsi prendere dal panico, poi spiegheremo meglio cosa sono)
  • verificare come è andata
  • se dopo vari trades abbia raggiunto un primo gruzzoletto sul conto, possiamo prelevare il denaro. Dovendo però prima inoltrare i documenti in formato digitale per ottemperare alla normativa anti-riciclaggio
  • ogni metodo di prelievo prevede suoi tempi e deve corrispondere allo stesso scelto per il versamento

Trading online piattaforme

Quali sono le piattaforme di trading che hanno raccolto le opinioni migliori. Eccole:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
eToro social tradingCopy trading
66% dei trader perde soldi
Commissioni basseISCRIVITI
plus500Servizio CFDConto demo gratisISCRIVITI
vSegnali gratisCFD su vari assetISCRIVITI
tradeCFD e commissioni convenientiSegnali affidabiliISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Trading online opinioni: quando conviene?

Quando conviene praticare il trading online? Il trading online, a differenza di quanto credono in molti, non è per tutti. Secondo molte opinioni sul trading online, esistono due ordini di fattori su tutti che occorre tener presente:

  • fattori economici
  • fattori emotivo-caratteriali

Quanto ai fattori economici, bisogna tener presente che il trading online presuppone la disponibilità economica di un surplus da investire.

Cosa vogliamo dire con ciò? Che i soldi investiti nel trading online non devono essere sottratti a beni di prima necessità, al pagamento di bollette, al futuro formativo dei propri figli, al pagamento di debiti pregressi, ecc.

I soldi che investiamo nel trading online, devono essere soldi che possiamo permetterci di perdere. Perché ne perderemo molti, e non è detto che ne guadagneremo qualcuno.

Riguardo il secondo fatto, prettamente emotivo e caratteriale, le opinioni sul trading online più diffuse suggeriscono che bisogna avere un carattere molto fermo, che non si fa prendere dal panico facilmente. Non emotivo.

Può infatti capitare che appena un trend si sta mettendo bene, decidiamo subito di chiudere una posizione. Non aspettando che magari le cose si mettano ancora meglio. Ci faremo prendere dall’ansia, dalla paura che presto le cose si mettano male.

Viceversa, se una posizione sta andando male, potremmo insistere sul tenerla confidando in una inversione di tendenza. Incassando una perdita maggiore.

Ecco che, in entrambi i casi, il carattere (ansioso o testardo), ci ha fatto perdere due occasioni di guadagno. Ecco perché diventano molto utili, per esempio, strumento come Take profit e stop loss, quanto meno si ovvia a ciò.

Tuttavia, occorre anche dire che questi sono strumenti utili, ma che possono aiutarci fino ad un certo punto. Se alla nostra approssimazione, ci aggiungiamo anche un carattere poco idoneo al rischio (per un estremo o per l’altro), possono farci davvero poco. Perché anche la collocazione dei loro livelli potrebbe risultare erronea.

Quindi, è opinione prevalente sul trading online che occorra farsi un esame di coscienza, per capire se davvero è fatto per noi.

Trading online opinioni su come distinguere le truffe

Come distinguere le truffe sul trading online? Le opinioni in questo caso, ci dicono che bisogna valutare delle caratteristiche comuni a tutte le truffe.

Ecco quali sono:

Mancanza di licenza

Il primo aspetto da valutare di un Broker è la presenza o meno di una licenza per operare.

Un Broker con licenza, è un Broker che deve ottemperare a vari obblighi. Per esempio, la tutela dei dati sulla privacy degli utenti iscritti. Deve accantonare dei fondi di garanzia. Non può effettuare marketing aggressivo per spingere i trader ad iscriversi o investire più soldi. Non può prevedere modalità di trading troppo facili ed accattivanti. E così via.

In Italia, a decidere i Broker legittimi per operare è la Consob, istituita nel 1974. Mentre a livello europeo le licenze più importanti sono la CySEC o la FCA.

Ceo cambia nome ad ogni lingua utilizzata

Il Ceo della società che gestisce la piattaforma miracolosa, fa anche un altro miracolo oltre a far arricchire gli utenti iscritti ignoranti in materia. Ovvero cambiare nome in base alla lingua diversa utilizzata. Roba da spionaggio ai tempi della Guerra Fredda.

Poche info sul team di sviluppo

In generale, il team degli sviluppatori della piattaforma non pubblica i propri dati biografici e il proprio curriculum. Malgrado la piattaforma geniale che vanta di aver messo in piedi. Non c’è traccia neppure dei profili Social.

Non viene spiegato come funzioni tecnicamente

La piattaforma si propone come miracolosa, vantando segnali di trading accurati al 100 percento. Capaci di prevedere il futuro manco fosse Cassandra.

Peccato però che poi, quando ci si iscrive e si inizia ad usare il sito, la realtà sia ben altra. Non solo non guadagneremo un euro, ma non riusciremo neppure a riavere indietro i nostri soldi.

Anzi, può anche succedere che il broker effettui delle telefonate per invogliarci a immettere altro denaro per sbloccare quello presente. Quindi, sommeremo truffa a truffa.

Le società che gestiscono questi Broker sono delle società Off shore, nate proprio per riciclare denaro tramite truffe e violazione sistematica della legge. Per poi sfuggire pure alla stessa, non essendo perseguibili.

Occhio poi a quelle società truffa che sbandierano la propria sede in una città europea, per dare una parvenza di serietà e legalità. Ciò che conta non è tanto l’indirizzo, spesso corredato di posizionamento su Google Maps, quanto l’esistenza di una licenza.

Finte pubblicità con Vip

Infine, molte trading online opinioni riguardanti le truffe, mettono in guardia sulle pubblicità fasulle che questi Broker truffa montano ad arte.

Infatti, in molte di queste pubblicità vengono sfruttati dei Vip a loro insaputa, per dare al tutto una parvenza di verità.

I Vip più usati sono per esempio il co-fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg. Il fondatore di Tesla, Elon Musk. O il fondatore di Microsoft, Bill Gates.

In Italia, poi, non mancano paperoni sempre affiancati da belle donne e su Yacht, come Flavio Briatore o Gianluca Vacchi. O personaggi molto noti come Antonino Cannavacciuolo, in una finta intervista da Mara Venier a Domenica In.

A volte sono capitati anche Vasco Rossi o Valentino Rossi.

Interviste che poi finiscono pure per indignare gli utenti che le vedono, inconsapevoli che quei Vip non c’entrino nulla.

Opinioni su come scegliere i migliori Broker di trading online

Come scegliere i migliori Broker? Le opinioni più diffuse sul trading online ci suggeriscono alcuni aspetti che dovremo considerare irrinunciabili se vogliamo scegliere un ottimo Broker.

Il primo aspetto, come già accennato, deve riguardare la Licenza. State lontani dai Broker senza licenza, perché sicuramente sono delle truffe.

Scegliete poi dei Broker che offrano un Conto demo per esercitarsi e capire se il trading fa per noi.

Importante poi che offra del materiale per formarsi. Come eBooks, Webinar, video on demand, anche incontri con esperti del settore.

Il Broker deve consentivi di fare trading ovunque vi troviate mediante delle app per smartphone o tablet.

Deve anche mettere a disposizione dei Grafici che permettano di visualizzare l’andamento storico degli asset e come si sono comportati negli ultimi tempi, in determinate situazioni, ecc.

I segnali di trading sono un altro servizio molto interessante, poiché si tratta di suggerimenti che il Broker invia a chi ne fa richiesta. In genere sono inviati via sms, email o chiamata diretta.

Vanno comunque distinti dai segnali di trading truffa, quelli di cui abbiamo parlato in precedenza.

Il broker deve anche fornire una assistenza clienti che sia la più chiara possibile, veloce nelle risposte, facilmente raggiungibile. Meglio se è in formato Live chat integrata al sito, così parleremo con l’operatore in presa diretta, senza dover scrivere una mail o compilare un form. Magari avremo anche una risoluzione subito.

Prima abbiamo parlato di Stop loss e Take profit. Lo stop loss permette di posizionare un livello riguardante il supporto, per quando il trend sarà in calo. Il take profit, invece, per quanto riguarda la resistenza.

La piattaforma di trading online ideale è quella che ci dà la possibilità di fare trading su tanti asset. Si va dalle azioni agli indici azionari, passando per le materie prime alle criptovalute fino alle valute Forex.

Avere tanti asset di diversa natura a disposizione è molto importante per perseguire la cosiddetta diversificazione del proprio portafoglio titoli.

E’ importante anche però ricordare che ogni asset viene influenzato da diversi fattori specifici. Quindi, bisogna studiarli bene per non incorrere in errore.

Per fare ciò, è importante l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale già precedentemente evocati. L’analisi tecnica è quella che si concentra sul prezzo dell’asset, il suo andamento nel tempo. Si cerca di comprendere perché abbia eseguito determinati movimenti, al fine di prevedere quelli futuri.

L’analisi fondamentale, invece, è quella che studia i fattori che possono influenzare un asset. Come il suo settore di riferimento, la situazione economica in generale, come stanno andando gli asset correlati (sia in modo diretto che indiretto) ecc.

Trading online opinioni da considerare davvero

Infine, purtroppo, anche per quanto concerne le opinioni sul trading online occorre distinguere tra quelle veritiere e quelle false. Scritte per secondi fini.

Le opinioni veritiere sono quelle obiettive, scritte per consigliare davvero al meglio i trader. Rilasciate da esperti del settore.

Le opinioni false sono invece quelle che sono state scritte con scopi reconditi, da parte di chi ha interesse affinché vi iscriviate alla piattaforma perché magari guadagna una commissione a sua volta.

Quindi occhio alle opinioni troppo enfatiche. A chi vi spinge ad intraprendere questa attività perché ci guadagna, magari con una truffa o magari perché è affiliato al sito.

Ci sono poi altre opinioni sul trading online da cui stare attenti. Rilasciate da parte di chi vi parla malissimo del trading online perché magari lui non ce l’ha fatta e quindi ce l’ha col Mondo ed è un disfattista.

O opinioni da parte dei falsi esperti, quelli che si credono Guru del trading ma in realtà ne sanno davvero poco.

Tutte queste tipologie di opinionisti si aggirano soprattutto sui gruppi Facebook o sui Forum. Valutate bene il profilo di chi li rilascia, vedete anche i post pregressi, se hanno partecipato ad altre discussioni, se hanno delle info chiare su chi sono.

Vediamo ora quali sono i Broker che potrebbero fare al caso vostro e che corrispondono alle principali caratteristiche prima enunciate.

Trading opinioni: eToro

Il Broker eToro (clicca qui per il sito ufficiale) ha quasi 11 milioni di trader iscritti, con licenza CySEC e FCA, fornitore di diversi servizi come il copy trading, l’ewallet, i CopyPortfolios e il Social trading.

Le opinioni di trading online su eToro sono ottime, per le licenze che ha, per i servizi sovra menzionati, per le commissioni e gli spread convenienti, una accademy per la formazione.

Il Broker eToro prevede un solo account, con ingresso minimo di 100 euro.

Per aprire un conto di trading con eToro clicca qui.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Trading opinioni: ForexTB

Il Broker ForexTB (clicca qui per il sito ufficiale) prevede invece fino a 4 account, con un deposito minimo di 250 euro.

Prevede una formazione molto ricca di ebook e video, oltre che un Conto demo con fino a 100mila euro.

ForexTB prevede anche i segnali di trading forniti dal colosso del settore Trading Central.

ForexTB ha regolare licenza CySEC.

Per avere accesso ai segnali di ForexTB clicca qui.

Trading opinioni: Plus500

Il Broker Plus500 (clicca qui per saperne di più), oltre a licenza CySEC e FCA, ha anche l’attestato di stima dell’Atletico Madrid. Dato che è sponsor della squadra spagnola dal 2015.

Plus500 prevede un deposito minimo di 100 euro (con un solo account), la piattaforma MetaTrader 4, assistenza clienti H24, fino a 32 lingue tra le quali scegliere.

Per aprire un conto di trading con Plus500 clicca qui.

76.4% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Trading opinioni: Trade.com

Le opinioni sul trading online parlano molto bene anche del Broker Trade.com (clicca qui per il sito ufficiale)

Rispetto ai precedenti, prevede fino a 5 account tra cui scegliere, con un deposito minimo di 100.

Trade.com consente ai trader di iscritti di investire su wallet specifici, suddivisi per tipologia di asset. Ne sono ben 5.

Molto varia anche l’offerta formativa, con eBook, ben 21 video disponibili e un coaching personalizzato.

Diverse le licenze vantate da questo Broker, tra cui quella rilasciata in Sudafrica.

Per aprire un conto di trading su Trade.com clicca qui.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Consigliati

DA LEGGERE

Libri sul trading

0
Quali sono i migliori libri di trading? Dove trovare i migliori libri sul trading? Molti sono incuriositi dal trading online e vogliono saperne di più....